oggi, 18 giugno: alessandra carnaroli a roma, presentazione di “elsamatta” (libreria koob)

a Roma, OGGI, sabato 18 giugno 2016, alle ore 18:00
presso la Libreria Koob (via Luigi Poletti 2)

 Tommaso Ottonieri e Marco Giovenale
presentano le poesie del libro

copertina_elsamatta

 elsamatta

 di Alessandra Carnaroli

(IkonaLíber, collana Syn – Scritture di ricerca)

 

saranno presenti l’autrice e l’editore, Fabrizio M. Rossi

  

Alessandra Carnaroli è nata a Fano nel 1979 e vive a Piagge (PU). Ha pubblicato le raccolte Taglio intimo (Fara, 2001), Femminimondo (Polimata, 2011), la plaquette autoprodotta Animalier (2013) e Sei Lucia (Isola, 2014). Finalista al premio Antonio Delfini nel 2005 con la raccolta poetica Scartata e nel 2013 con Annamatta 467 membri, suoi testi sono inoltre inclusi nelle antologie 1° non singolo (sette poeti italiani), con una nota di A. Nove, (Oèdipus edizioni, 2006), Registro di poesia #5 (D’If, 2012), Bastarde senza gloria (Sartoria Utopia, 2013) e Femminile Plurale (Vydia editore, 2014). Suoi racconti e prose sono pubblicati su diverse riviste cartacee e online.

Estratti da elsamatta:
https://www.nazioneindiana.com/2015/11/11/cinque-testi-da-elsamatta/

Alcune recensioni:
http://www.doppiozero.com/materiali/campioni/alessandra-carnaroli
http://www.flaneri.com/2015/12/21/elsamatta-di-alessandra-carnaroli/
https://www.alfabeta2.it/2016/02/12/alessandra-carnaroli-linvenzione-del-treciclo/

L’incontro su facebook:
https://www.facebook.com/events/126549417762866/

§

Dalla scheda editoriale:

Sulla follia e sul suo versante a volte positivamente delirante sono stati scritti testi lunari; superfluo fare cenno al capolavoro di Cervantes. Gli eccessi, il rovesciamento del mondo, il carnevalesco incarnato: hanno da sempre alfieri. Ma è altra e ulteriore la violenza e l’intrattabilità frontale di Elsa, elsamatta, come raccontata (o riportata da un gruppo facebook) nel libro di Alessandra Carnaroli. È, si direbbe, il versante esterno di un buio che non ha interno, un paradossale corpo opaco stellare in violenta espansione: che insegue (“fa le fughe”), scappa, ride-piange, insulta, morde. Che fa a pezzi i discontinui frammenti di razionalità di testimoni (bislacchi essi stessi) che interagiscono con lei attraverso una ben spiegabile paura, e un altrettanto spiegabile balbettio narrativo. Infine la follia di Elsa non si fa dire se non da un’aderenza linguistica del registro ‘poetico’ a tali sconnessioni, verificate già dentro le voci degli osservatori, in fuga da quello specchio che in fondo Elsa è.

http://www.ikona.net/alessandra-carnaroli-elsamatta/

 §

 Libreria Koob
Via Luigi Poletti 2, Roma (mappa)
Metro A (Flaminio) + tram 2 (Mancini)
Tel: 0645425109 –  Fax: 0645554487

_