Indice di settembre

scelta di pagine da slowforward di settembre:

 

leftwich+limongelli
John Ashbery, “Fiumi di ali”
“Segnare un secolo”, atti di convegno su Emilio Villa
repetita
!! Shampoo 31 !!
TEXT LOSES TIME by Nico Vassilakis
blackbox _ 2007 _ summer collisions
spiegando
Simic / L’Obliquo
PRIVATE n.38 : Stories from the USA
Romapoesia 2007
Su Jukka-Pekka Kervinen
La scoperta dell’America / Gherardo Bortolotti
Word for / Word _ issue # 12
Poesia da fare, n.25
“Apocalittici e imbranati”, di Andrea Pedrazzini
“Precondizioni per un discorso sul canone”, di Andrea Inglese
da ALTER EGO / Christophe Marchand-Kiss
Recensione di Stefano Raimondi
Il lavoro di Luca Bufano sui racconti di Beppe Fenoglio
submissions to gammm
Il mattino della sete…
Dalla Germania
5 months with THE FLUX I SHARE
API ! RAOS !
tx spid er
new webpage: by Linh Dinh
In absentia
lost and found
su remix_runran
10 settembre: “La gru”
Dubbio e narrazione: la coscienza del narrare
collab collab
goodreads

 

 

John Ashbery, “Fiumi di ali”

Per le edizioni L’Obliquo esce ora il libro Fiumi di ali, di John Ashbery.

Scelta di poesie tradotte da Damiano Abeni. Con un’acquaforte di Enzo Cucchi. Postfazione di Marco Giovenale.

ISBN 8888845555, cm 24 x 17, 35 pagine

§ § §

John Ashbery è nato a Rochester, nello stato di New York, nel 1927. Ha studiato ad Harvard e alla Columbia University. Ha pubblicato oltre venti raccolte di poesie, la più recente delle quali è A World Country (Ecco, 2007). Il suo primo libro, Some Trees (Yale University Press, 1956), venne scelto da W.H. Auden per lo Yale Youngers Poets Prize. Al volume Self-Portrait in a Convex Mirror (Viking Press, 1975) vennero assegnati tutti e tre i maggiori premi statunitensi per la poesia – il Pulitzer, il National Book Award e il National Book Critics Circle Award. Ha svolto un’intensa attività di critico d’arte, e un’ampia scelta delle sue “cronache artistiche” è stata raccolta nel volume Reported sightings (Knopf, 1989). Membro della American Academy of Arts and Letters e della American Academy of Arts and Sciences, è stato cancelliere dell’Academy of American Poets dal 1988 al 1999. Vincitore di numerosi premi e riconoscimenti sia nazionali che internazionali, ha ricevuto due Guggenheim Fellowships ed è stato un MacArthur Fellow dal 1995 al 1990. Nel 1992 l’Accademia Nazionale dei Lincei gli ha conferito il Premio Internazionale Feltrinelli per la Poesia e l’ha nomimato proprio “Foreign Member”. Sue opere sono state tradotte in oltre venti lingue. Dal 1990 è stato professore di Languages and Literature al Bard College. Abita a New York.

Edizioni l’Obliquo
Corso Magenta 45, 25121 Brescia
fax 030.802628, ccp 49222219

edizioni [at] edizionilobliquo.it

distribuzione nelle librerie:
DIEST
Via Cavalcanti 11, 10132 Torino
fax 011.8981164

“Segnare un secolo”, atti di convegno su Emilio Villa

 

SEGNARE UN SECOLO. Emilio Villa: la parola, l’immagine (Ed. Deriveapprodi, 2007)

Atti della giornata di studi tenutasi all’Università di Salerno il 23 novembre 2005, dedicata alla figura e all’opera di Emilio Villa.

Il libro

Su una cosa tutti i critici, gli amici, i conoscitori e gli estimatori dell’opera di Emilio Villa concordano: ha utilizzato la parola poetica come mezzo per ricreare un mondo o riportarlo alla sua origine. Da qui una continua ricerca che lo ha portato a frequentare campi vastissimi e apparentemente distanti fra loro: dall’arte primitiva allo studio dei testi sumero accadici, dall’immane fatica della traduzione della Bibbia a quella dell’Odissea, fino all’interesse per l’arte contemporanea in veste tanto di critico quanto di artista.
Con la straordinaria capacità creativa e la raffinata intelligenza di una delle principali figure del Novecento italiano si misurano gli interventi degli studiosi contenuti in questo saggio. Nel tentativo di restituire alla biografia e al lavoro di Emilio Villa quell’importanza che la cultura ufficiale gli ha così spesso negato.

Contributi di: Cecilia Bello Minciacchi, Aniello De Luca, Ugo Fracassa, Simonetta Graziani, Vincenzo Guarracino, Giancarlo Lacerenza, Antonio Pietropaoli, Gian Paolo Renello, Aldo Tagliaferri, Luigi Torraca

*

Indice

Presentazione
Gian Paolo Renello

Incontri e scontri esemplari nell’approccio villiano alla modernità
Aldo Tagliaferri

Emilio Villa e le uova di Babilonia
Simonetta Graziani

Villa traduttore della Bibbia ebraica
Giancarlo Lacerenza

L’Odissea di Emilio Villa
Luigi Torraca

Cyphra rebellis, cyphra cyprigna. Ribellione e seduzione nel latino deimaginativo di Emilio Villa
Cecilia Bello Minciacchi

Referti in forma di responsi. Sulla scrittura di Emilio Villa a proposito di Niger Mundus, seu Atomus Caecus
Vincenzo Guarracino

Emilio Villa: un poeta senza poetica?
Antonio Pietropaoli

Scandagliando l’abisso. Emilio Villa critico d’arte
Aniello De Luca

Villa in Ytalya
Ugo Fracassa

Il Labirinto della Sibilla
Gian Paolo Renello

Nota biografica degli autori

 


DERIVEAPPRODI
Piazza Regina Margherita 27, 00198 Roma
fax: 06-8554602
email: info [at] deriveapprodi [dot] org

 

 

repetita

Alla mia casella di posta elettronica arrivano molte informazioni, novità, annunci. Leggo tutto con attenzione. Non posso inserire che una percentuale ridotta di notizie in rete, a mia volta, specie in questa pagina: Slowforward pubblica un post al giorno, talvolta due (abbastanza raramente tre). Questo ritmo immagino rimarrà stabile anche nei prossimi mesi.

La maggior parte delle volte, i post semplicemente informativi che si susseguiranno d’ora in poi su Slowforward saranno assai semplificati nella grafica.

Mi arrivano talvolta comunicati di eventi, mostre, libri, incontri, letture, con miriadi di particolarità, colori, font, allineamenti.

In alcune occasioni mi sono occupato di farne editing, postando a mia volta (di caso in caso) anche su Flux, Poetic invention, e Absolute poetry. In altri momenti mi sono visto costretto a indicare un link e nulla più – considerando la lussureggiante selva dei codici html.

Ecco dunque l’avviso, in due punti:

1. Manterrò stabilmente il ritmo di inserimento qui su Slowforward (riducendo lievemente la presenza in altre sedi).

2. Per i post che non congegnerò direttamente io, non mi sarà d’ora in avanti più possibile svolgere lavoro di editing. Chi spedisce alla mia casella mail notizie e annunci, è pregato di farlo accludendo un file txt semplice, senza formattazione + un file txt completo di tutti i tag xhtml. Questo, se vuole che l’annuncio compaia con opportuna organizzazione grafica (sempre che questa sia compatibile con lo stile di Slowforward). Altrimenti, nel caso io pubblichi la notizia, si tratterà di scarna serie di righe senza formattazione alcuna (link inclusi).

Questo aiuta/aiuterà anche la percezione dello spazio web come pagina “di servizio”, se e dove non offre testi. Se offre semplici informazioni, non fa “pubblicità”, non calligrafa affiches. Semplicemente rinvia ad altro. Può farlo dunque con uno stile asciutto, lineare.

*

[ n.b.: questo post ricomparirà più volte nel corso del tempo ]

A RomaPoesia: venti nuovi

 

Nell’ambito di RomaPoesia 2007

La parola e le altre
a cura di Andrea Cortellessa
Nuovo Teatro Colosseo/e-theatre
Via Capo d’Africa 29/A

giovedì 27 settembre, ore 17.45 __ Venti nuovi

Brunella Antomarini e Isabel Violante presentano Barry Callaghan dal Canada (con Emanuele De Amicis), Moira Egan dagli Stati Uniti (con Damiano Abeni), Carmen Leonor Ferro dal Venezuela, Éric Houser e Christophe Marchand-Kiss dalla Francia (con Michele Zaffarano), Julia Piera dalla Spagna (con Matteo Lefèvre) e Ulf Stolterfoht dalla Germania (con Camilla Miglio)

 

TEXT LOSES TIME by Nico Vassilakis

ManyPenny Press is pleased to announce the release of TEXT LOSES TIME by Nico Vassilakis. This work spans roughly 15 years of the author’s efforts in both textual and visual writing. It is Vassilakis’’ first full-length book.

TEXT LOSES TIME

Afterword by Nick Piombino

188 pp.

ISBN-10: 0-9798478-0-X

ISBN-13: 978-0-9798478-0-6

AUTHOR’S STATEMENT:

This book intends to present both verbal and visual poetries as equal. Though notions of poetics have shifted and swerved, what has stayed solid throughout is that the alphabet, the word – however arranged –contains, within it, dual significance. First, the proto-historic role of the visual conveyance of represented fact. Second, the overriding desire of human utterance to substantiate existence. In conjoining these two models this book hopes to form a third, blurred value. Thought and experience are factors that accrue, while staring and writing help resolve and conclude. Text itself is an amalgam of units of meaning. As you stare at text you notice the visual aspects of letters. As one stares further, meaning loses its hierarchy and words discorporate and the alphabet itself begins to surface. Shapes, spatial relations and visual associations emerge as one delves further. Alphabetic bits or parts or snippets of letters can create an added visual vocabulary amidst the very text one is reading. One aim, to this end, is to merge and hinge visual and textual writing into workable forms. This book collects some of these experiments.

AUTHOR BIOGRAPHY:

Nico Vassilakis was born in New York City in 1963. He has co-written and performed a one-man play about experimental composer Morton Feldman. Vassilakis is co-founder and curator for the Subtext Reading Series and editor of Clear-Cut: Anthology (A Collection of Seattle Writers). He has been a guest-editor of WOS#35: Northwest Concrete and Visual Poetry and his visual poetry videos have been shown worldwide at festivals and exhibitions of innovative language arts. In 1998, Vassilakis co-produced, with Rebecca Brown, a 24-hour “Gertrude Stein-a-thon.” His work has appeared in numerous magazines, including Ribot, Caliban, Aufgabe, Chain, Talisman, Central Park and Golden Handcuffs Review. He works for Fantagraphic Books and lives in Seattle with his son, Quixote.

BOOKS:

Askew (bcc press), Stampologue (RASP), Orange: A Manual (Sub Rosa Press), Diptychs: Visual Poems (Otolith), Pond Ring (nine muses books), sequence (Burning Press), Enoch and Aloe (Last Generation Press), The Colander (housepress), Flattened Missive (P.I.S.O.R. Publications), Species Pieces (g o n g press), KYOO (Burning Press) and others.

DVD:

CONCRETE: Movies (Sub Rosa Press)

CONTACT AND ORDERING INFORMATION:

ManyPenny Press
1111 E. Fifth St.
Moscow, ID 83843

$15.95 + $2 postage
Make checks payable to Crag Hill
(Pre-orders will be sent post-paid)

Romapoesia 2007 _ programma dei giorni 24-30 settembre

 

ROMAPOESIA 2007

 

La parola e le altre 07: Apparizioni, apparenze
un progetto di Nanni Balestrini e Luigi Cinque
a cura di Andrea Cortellessa

con la collaborazione della Fondazione Baruchello*

programma completo

Lunedì 24 settembre

17.30 – Dedica e Apertura – Paolo Fabbri, Apparizioni, apparenze. Per Jean Baudrillard
18.30 – Libri a venire – Walter Pedullà presenta Jolanda Insana, Tutte le poesie (Garzanti); Francesca Corrao presenta In un mondo senza cielo. Antologia della poesia palestinese con Ibrahim Nasrallah (Giunti)
19:45 – Chi l’avrebbe detto – Luca Archibugi, Nanni Balestrini, Paolo Mauri ed Elio Pagliarani ricordano Alfredo Giuliani
21.00 – laparolaelamusica – Carta bianca a Guido Barbieri con Sonia Bergamasco, Mauro Cardi e Claudio Lugo
23.00 – Gli Underground – Simone Carella presenta Antonello Neri

Martedì 25 settembre

17.00 – Dedica – Questioni Baudrillard, tavola rotonda a cura di Paolo Fabbri con Carlo Freccero, Enrico Ghezzi, Teresa Macrì e Carla Subrizi (con video)
18.30 – Libri a venire – Cecilia Bello Minciacchi presenta Elisa Biagini, Nel bosco (Einaudi)
19.00 – Libri a venire – Andrea Cortellessa presenta con Carlo Bordini ed Elio Pecora La furia dei venti contrari. Variazioni Amelia Rosselli (fuoriformato Le Lettere). Proiezione di Amelia Rosselli: e l’assillo è rima, documentario di Rosaria Lo Russo e Stella Savino. Omaggio ad Amelia Rosselli, letture di Daniela Attanasio, Sonia Bergamasco, Elisa Biagini, Maria Grazia Calandrone, Laura Cingolani, Biancamaria Frabotta, Mariangela Gualtieri, Jolanda Insana, Rosaria Lo Russo, Laura Pugno, Sara Ventroni e Sara Zanghì
20.30 – Libri a venire – Gilda Policastro presenta Maria Grazia Calandrone, La macchina responsabile (Crocetti)
21.00 – laparolaeilteatro – Carta bianca ad Attilio Scarpellini con Mariangela Gualtieri e Tiziano Scarpa
23.00 – Gli Underground – Simone Carella presenta Anna Maria Loliva in Pesciolino, omaggio a Pier Paolo Pasolini per la regia di Nuccio Siano

Mercoledì 26 settembre

16.00 – Venti nuovi – Tommaso Ottonieri presenta Aidan Fadden dall’Irlanda, Gaia Gubbini, Claudio Nigro dal Brasile, Francisca Paz Rojas dal Cile, Gilda Policastro, Jonida Prifti dall’Albania e Luca Tedesco
* 17.00 – Work in progress – Gianfranco Baruchello e Carla Subrizi: Quattro anni di sperimentazione alla Fondazione Baruchello – Emilio Villa, archivi della parola; Marco Palladini, Letania per Emilio Villa
18.00 – Libri a venire – Brunella Antomarini e Nanni Balestrini presentano Poesie dell’inizio del mondo, antologia dei finalisti del Premio Delfini 05 e 07(Sossella). Letture di Gian-Maria Annovi, Sara Davidovics, Vincenzo Frungillo, Giovanna Marmo, Luigi Nacci, Aldo Nove, Laura Pugno, Lidia Riviello e Sara Ventroni
19.15 – Libri a venire – Jaroslav Mikolajewski e Francesco Groggia presentano Julia Hartwig, Sotto quest’isola (Donzelli)
20.00 – laparolainvideo – Luigi Cinque dialoga con Thomas Wohlfahrt sullo Zebra Poetryfilm di Berlino e su Doctor Clip a romapoesia
21.00 – laparolaelimmagine – Carta bianca a Stefano Chiodi con Gianfranco Baruchello e vedovamazzei
23.00 – Gli Underground – Simone Carella presenta Rachele Caputo

Giovedì 27 settembre

16.30 – Venti nuovi – Lidia Riviello presenta Maddalena Bergamin, Elisa Davoglio, Gianpaolo Furgiuele, Anna Laura Longo, Adriano Padua, Marilena Renda e Silvia Salvagnini
17.45 – Venti nuovi – Brunella Antomarini e Isabel Violante Picon presentano Barry Callaghan dal Canada (con Emanuele De Amicis), Moira Egan dagli Stati Uniti (con Damiano Abeni), Carmen Leonor Ferro dal Venezuela, Éric Houser e Christoph Marchand-Kiss dalla Francia (con Michele Zaffarano), Julia Piera dalla Spagna (con Matteo Lefèvre) e Ulf Stolterfoht dalla Germania (con Camilla Miglio)
19.30 – Libri a venire – Tommaso Ottonieri presenta Antonio Rezza, Credo in un solo oblio (Bompiani)
21.00 – laparolaelealtre – Carta bianca ad Andrea Cortellessa con Nanni Balestrini e Tommaso Pincio
* 23.00 – Work in progress – Gianfranco Baruchello, Alvin Curran, Emilio Fantin, Maurizio Martusciello, Tommaso Ottonieri, Cesare Pietroiusti, Carola Spadoni e Cesare Viel: In tempo reale, jam session a cura di Carla Subrizi

Domenica 30 settembre

* 15.00 – Work in progress – Dal Colosseo Nuovo Teatro alla Fondazione Baruchello: Viaggio in tempo reale, carovana ideata da Achille Bonito Oliva. Ospiti e performance a sorpresa (16.00 arrivo e prima tappa al Parco della Musica; ripartenza alle 17.00; 17.30 arrivo e seconda tappa a Piazza di Prima Porta; 18.30 ripartenza; 18.45 arrivo alla Fondazione Baruchello, via Santa Cornelia 695)

24-25-26-27 Nuovo Teatro Colosseo, Via Capo d’Africa, 29a

30 settembre, dal Nuovo Teatro Colosseo alla Fondazione Baruchello (Via di Santa Cornelia 695, Roma)

Per raggiungere la Fondazione Baruchello: ss Cassia bis, uscita Castel de’Ceveri, poi a sin. direz. Formello, fino al n. 695

*

Ogni evento in diretta streaming su www.e-theatre.net