No alle cattedre di 24 ore. Fermiamo il ministro Profumo

la misura conenuta nel “ddl stabilità” è uno dei tanti tasselli del disastro/dissesto recente, avviato da anni nel nostro Paese, e tutt’ora in corso.

è la (a)normale macelleria sociale in atto o progettata soprattutto ai danni dei precari e delle precarie (non dimentichiamo che le donne costituiscono la maggior parte del personale docente).

non è né sarà certo solo un appello, una petizione, a risolvere questo e altri disastri, lo sappiamo. ma è almeno un piccolo passo da fare.

altri link utili:

sciopero del 24 novembre:

http://www.cislscuola.it/content/20121015-24-novembre-sciopero-e-manifestazione

[a margine: se passa ora per la scuola la “regola” dello stravolgimento dei contratti di lavoro in essere, con l’aumento degli orari a parità di salario, cosa toglie che domani o oggi stesso il governo possa varare misure simili anche per molti altri contratti e categorie?]
§
NOTA BENE: in articoli in rete e in testi vari si parla di aumento a 24 ore come se si trattasse di “24 ore di lavoro“: in realtà si tratta “solo” delle ore di insegnamento in classe. DI FATTO le ore di lavoro sono già ora molte di più.
_