cos’è Slowforward

SLOWFORWARD _ -fanìe, -costruzioni, spostamenti

SLOWFORWARD non ha alcuna stabilità o periodicità. Non è una rivista, né – in senso stretto – un esperimento di critica. Non è un blog generalista (e buonista), perché espone i materiali alla lettura ma non al commento. Non è un sito perché non ne ha la tenacia né le ambizioni. Semplicemente, è un riquadro: una specie di telemetro su segmenti di attività di un laboratorio di scrittura, fotografia e studio. Come spiegato in un piccolo editoriale.

La prima serie di slow-forward nasce su Splinder (http://slow-forward.splinder.com/), e va da maggio 2003 ad agosto 2006. Tutti i materiali d’archivio sono in ogni caso integralmente registrati anche sulla nuova piattaforma WordPress, e sono perciò consultabili.

Chi desidera essere aggiornato sui nuovi post pubblicati sul sito può inserire la sua EMAIL QUI, o cliccando sotto la rubrica Subscribe, a destra, oppure far riferimento a Networked Blogs e/o facebook (cfr. in calce).

Licenza Creative Commons

tutti i testi pubblicati in (ospitati da) SLOWFORWARD sono sotto una Licenza Creative Commons = all texts (CC) by Marco Giovenale & hosts





su facebook:
https://www.facebook.com/pages/Slowforward/156480584385466?sk=wall


N.B.

Chi spedisce – alla casella mail – notizie e annunci e materiali, con l’intenzione di vederli pubblicati su Slowforward,

1 – sa che il sito seleziona e sceglie le informazioni e i testi da postare;

2 – sa che – anche scelte – non tutte le informazioni possono comparire in una pagina web che prevede non un altissimo numero di post quotidiani;

3 – è pregato di scrivere accludendo anche (se possibile, e specie in casi di grafica complessa) un file txt semplice, senza formattazione + un file txt completo di tutti i tag html. Questo, se vuole che l’annuncio compaia con opportuna organizzazione grafica (sempre che sia compatibile con lo stile di Slowforward).

mg