Auguri dal Centro di Cultura Ecologica

*

Si conclude un anno complicato anche per il Centro di Cultura Ecologica, un anno caratterizzato ancora da una grande incertezza sulle sorti del Casale ALBA 3. Tuttavia, abbiamo cercato di mantenere attivi tutti i servizi che in questi anni il Centro ha fornito ai cittadini.

La Sala Lettura è ormai un punto di ritrovo per molti studenti. Abbiamo riparato l’impianto di riscaldamento e una porta di sicurezza e abbiamo portato una macchina per il caffè.
Piccole cose viste da fuori, ma essenziali per rendere più confortevole e piacevole “venire a studiare nel Parco”.
Per il prossimo anno vorremmo aumentare il numero di postazioni di studio, il numero di ore di apertura e – importantissimo – la nostra dotazione bibliotecaria.

Piccole cose, si diceva. Ma in un momento nel quale la scuola pubblica è umiliata e offesa e i politici si affannano a dichiarare che “con la cultura non si mangia”, creare un polo di cultura a disposizione dei cittadini ci sembra una “missione” quantomai utile. E orgogliosamente in controtendenza!

Anche su un altro piano cerchiamo di essere in controtendenza, cioè raccogliendo e riordinando la memoria storica di un capitolo importante della vita della nostra società: i movimenti ambientalisti. E’ il lavoro che facciamo attraverso il nostro Archivio Ambientalista, lavoro poco appariscente fatto di passione, grande competenza scientifica e carte polverose. Lavoriamo per ricostruire i fili di un pensiero che riteniamo attuale e che ha saputo sviluppare negli scorsi decenni una critica originale all’attuale modello di sviluppo. Fa parte di questo lavoro, oltre al riordino dei fondi archivistici, il database che ci accingiamo a mettere in rete nelle prossime settimane e che ci consentirà di ricostruire la prima mappa completa della distribuzione della documentazione delle Università Verdi (già, chi ricorda più l’esperienza delle Università Verdi?).

E poi ci sono le attività all’aperto, al sole. Il MercatoBio ha svoltato la boa del primo anno e si è “duplicato”: il terzo sabato del mese al Centro di Cultura Ecologica e il primo sabato al Casale Podere Rosa. Anche questa è stata una bella scommessa, che fa sì che oggi il MercatoBio sia un appuntamento particolarmente apprezzato dai cittadini, nel quale si incontrano produttori e consumatori anche per scambiarsi idee e far vivere, in piccolo, “un altro modo di fare la spesa”.

Da ricordare poi il “regalo” che abbiamo fatto ai cittadini, invitandoli nel mese di settembre ad un affollatissimo incontro con il grande regista inglese Ken Loach e con la musicista irlandese Kay McCarthy.
Il Grande Cinema non è solo Venezia, Torino o l’Auditorium di Roma, può anche essere … Casal de’ Pazzi, se si ha la sensibilità e la voglia di tenere spenta la TV, in una serata di fine estate!

Questo è quanto stiamo facendo, anche grazie alla collaborazione con il Municipio V, e per il 2011 abbiamo tutte le intenzioni di continuare!

Auguri di buon anno !

Chiusura festiva dal 23 dicembre al 4 gennaio.
Riapriremo mercoledì 5 gennaio 2011
Veniteci a trovare,
il mercoledì (9,30-18,30), il venerdì (9,30-16,30), il sabato (9,30-18,30).

Incontro con Marina Abramovic

L’Università di Bologna presenta:
Incontro con Marina Abramovic
“Lady Performance”

Venerdì 28 gennaio 2011, ore 21- Aula Magna di S. Lucia- Via Castiglione 36, Bologna
In collaborazione con ArteFiera, Cineteca di Bologna, Galleria Lia Rumma
Ingresso libero ad inviti

Per informazioni e immagini www.culturaliart.com
Venerdì 28 gennaio 2011, alle ore 21 presso l’Aula Magna di Santa Lucia, nell’ambito di ArteFiera 2011, l’Università di Bologna rende omaggio a Marina Abramovic, che presenterà dal vivo, intervistata da Renato Barilli, il suo ultimo lavoro, Seven Easy Pieces, un film realizzato per il Guggenheim di New York. L’artista reinterpreta cinque celebri performances storiche compiute da Vito Acconci, Jospeh Beuys, Valie Export, Gina Pane, Bruce Nauman, più altre due da lei stessa realizzate.
Seven Easy Pieces, della durata di 95 minuti, sarà proiettato in replica il giorno seguente, sabato 29 gennaio, alle ore 20 e domenica 30 alle ore 14, presso il Cinema Lumière (via Azzo Gardino 65) della Cineteca di Bologna, partner dell’iniziativa.
L’evento è organizzato da Renato Barilli, affiancato dal gruppo di ricercatori del Dipartimento delle Arti Visive (Alessandra Borgogelli, Silvia Grandi, Paolo Granata).
L’ingresso alla serata di venerdì 28 nell’Aula Magna di Santa Lucia è gratuito ad inviti, che si potranno ritirare (al massimo due a persona) presso il l’Urp dell’Università di Bologna a partire da mercoledì 26 gennaio 2011, ore 10-13. L’ingresso alle repliche di sabato 29 ore 20 e domenica 30 ore 14 presso il Cinema Lumière è gratuito con tessera FICC.
_______________________________
Ufficio stampa Culturalia
051-6569105 / 392-2527126
_______________________________
Seven Easy Pieces, un film di Marina Abramovic
Regia di Babette Mangolte
USA 2007, 95 min.
Produzione: Sean Kelly Gallery, New York.

 

Richiedenti asilo (presso l’ex ambasciata somala in Italia)

ricevo e diffondo:

Gentili Amici/Amiche,

mi piacerebbe, una volta, così come, giustamente, si manifesta per il diritto allo studio ed alla partecipazione democratica,  che i tanti giovani si impegnassero con altrettanta passione e senso civico per reclamare i diritti delle persone umiliate ed offese che vivono nelle nostre città ricche ( osservate quanto sono lunghe, in questi giorni, le code alle librerie Feltrinelli o in altri esercizi commerciali).
Vi sono 140 persone, richiedenti asilo, tra i 20 e i 50 anni che vivono ( è una parola esagerata) nella ex sede diplomatica della Somalia, in Via dei Villini 9( zona Porta Pia). Hanno bisogno di cibo, coperte, materiale igienico.sanitario e soprattutto, di una parola di sostegno e di essere ascoltati. Alcune associazioni si stanno occupando di loro, tuttavia, sarebbe bene fare qualcosa.
Grazie e auguri a tutti.

Fabrizio Andreoli

Roma, 8 gennaio, BDS: Calpestare l’oblio

ricevo da Davide Nota, e voletieri diffondo :
_
_
Come mai gli studenti in rivolta non conoscono la rivolta dei poeti e i poeti non frequentano le assemblee degli atenei?
Per quale motivo i giornalisti non hanno a cuore la sorte degli scrittori esiliati dalla società italiana e viceversa?
Perché le voci dei lavoratori precari dell’istruzione non si intrecciano con le melodie dei nuovi musicisti o con le riflessioni dei nuovi intellettuali costretti all’esilio?
Come mai ogni ambito della cultura della società italiana vive in questa forma di separazione la propria crisi e il proprio dissidio nei confronti dell’ideologia nazionale più ignorante ed arrogante d’Europa?
Proveremo l’8 gennaio, durante la seconda Assemblea nazionale di “Calpestare l’oblio”, a ricomporre i pezzi di questo mosaico discutendo tutti assieme de “La questione culturale italiana”. 

CALPESTARE L’OBLIO
Sabato 8 gennaio 2011, ore 17 presso la sede dell’Associazione culturale “Beba do samba” a Roma (Quartiere San Lorenzo).

Sono invitati a partecipare tutti gli scrittori, poeti, intellettuali, artisti, piccoli editori, giornalisti, collettivi e singoli studenti degli Atenei in rivolta, precari dell’istruzione e della cultura, cittadini e lettori. Ci sarà molto di cui discutere, organizziamoci per vederci.

Per confermare la propria adesione (e con preghiera di diffusione), la pagina Facebook dell’evento:
http://www.facebook.com/event.php?eid=120914207974357

*
Scaletta: 

Dalle 17 alle 21 assemblea pubblica
Dalle 21 alle 22.30 buffet e presentazione della versione cartacea del libro dei poeti in rivolta “Calpestare l’oblio” (Cattedrale, 2010).
Dalle 22.30 in poi musica e concerti
(Programma completo e nomi degli ospiti saranno disponibili prossimamente)

John M. Bennett’s TEXTIS GLOBBOLALICUS

monOcle-Lash Anti-Press has just published John M. Bennett‘s monstrous
TEXTIS GLOBBOLALICUS, ca. 1000 pages in 3 vols., with introductions by Bob
BrueckL, Jim Leftwich, and Olchar E. Lindsann; and covers by C. Mehrl
Bennett, Blaster Al Ackerman, and Musicmaster. This is the definitive
collection of texts in Globbolalia, a universal language received from the
cosmos.

A true bargain at $20 a volume and also available as a FREE DOWNLOAD.

Check it out at

http://stores.lulu.com/monoclelash

OGGI, 20 dicembre: “Senza scrittori”

OGGI, 20 DICEMBRE, alle h. 18:00, presso Esc Atelier (via dei Volsci 159)

 

proiezione del documentario Senza Scrittori

di Andrea Cortellessa e Luca Archibugi

*

- e, a seguire, il dibattito Il libro tra monopoli e indipendenza -

*

“SENZA SCRITTORI”- un’inchiesta video nel mondo del libro contemporaneo, a metà tra le spinte alla concentrazione dei grandi gruppi editoriali e le possibilità di una ricerca editoriale e culturale autonoma. Al termine del film discuteremo insieme a:

Luca Archibugi e Andrea Cortellessa (autori)

Marco Cassini (Minimum Fax)

Marco Bascetta (manifestolibri)

Francesco Mecozzi (Libreria Giufà – San Lorenzo)

per parlare insieme dello spazio di azione possibile per autori, editori,  librai e lettori indipendenti.

OGGI a Roma : POESIA TOTALE! @ Esc

EscArgot / scrivere con lentezza 2010/11
@ Esc Atelier autogestito, via dei Volsci 159 (San Lorenzo) – Roma

OGGI, domenica 19 dicembre 2010
nell’ambito di Critical Book & Wine

POESIA TOTALE !

dalle 18:00 (precise) alle 20:00
RIVISTE (RI)VIVONO
Ovvero «la recente avventura della carta senza rete (ma anche con)». Si parlerà di nascita o rinascita e (felice) permanenza delle riviste cartacee di letteratura e/o di politica sul mercato, in connessione o in sconnessione con spazi on line. Coordina: Maria Teresa Carbone.
Intervengono: 

alfabeta2 (Andrea Cortellessa)
Atti impuri (Sparajurij)
Il caffè illustrato (Gabriele Pedullà)
Il primo amore (Sergio Nelli)
l’immaginazione (Anna Grazia D’Oria)
Versodove (Fabrizio Lombardo, Stefano Semeraro)


e a seguire, dalle 20:30 alle 21:30
IN VOCE

EscArgot propone e presenta quattro voci inedite della nuova poesia italiana contemporanea:

ALESSANDRA CAVA
[introduzione di Vincenzo Ostuni]

SIMONA MENICOCCI
[introduzione di Marco Giovenale]

ELEONORA PINZUTI
[introduzione di Fiammetta Cirilli]

FABIO TETI
[introduzione di Giulio Marzaioli]

* * *

pagine web :

Facebook:
http://www.facebook.com/event.php?eid=130322043695585