flyer #006 _ signs

Signs are taken for wonders (Eliot). Così come il piccolo nulla dei narcisi in rete e senza rete elude/elide “il tempo profondo” della vita (altrui; e propria). Cani di ringhio a basse frequenze.

Le contese letterarie, i loro delicati reticolati di microfratture, i rotolamenti sordi dei biliardi di miliardi di deboli bili, sono – non solo in rete – quello che non resterà di generazioni di non-testi, caratteri di troppo debole fiele (Roversi).

Nella prassi, e nella scrittura, si osservano e danno i valori. Non altrove. Non nella scrittura sulla prassi; o nelle prassi incapaci di scrittura. Il tempo e la storia sono più freddi e precisi degli elementi di cui sono composti.

Dopo qualche manciata di anni è chiaro cosa c’è da guardare intorno, cosa c’è stato e cosa no.